Concepts gusto

Semi di cacao

 

Un negozio di cioccolato, con un’insegna antica.

Al suo interno una donna ed un uomo stanno discutendo.

Lei è seduta su una poltroncina girevole, lo sguardo fermo, mentre lui gesticola e si aggira tra i ripiani ricolmi di cioccolatini.

Lui vuole vendere. Ha trovato un compratore che gli ha offerto un mucchio di soldi.

Ma lei si oppone. Quello è tutto il suo mondo, la sua vita. Tra le profondità vellutate del cioccolato ha sempre cercato la sua vera essenza.

Avevano iniziato insieme questa avventura, ma poi lui se ne era stancato, fino ad arrivare al punto di diventare allergico al cioccolato: era geloso del cioccolato come fosse un amante.

Impossibile vendere! Ma qualunque cosa lei dica non sembra farlo desistere da questa insana idea.

Allora lei gioca il tutto per tutto, svelandogli un segreto tenuto nascosto fino ad oggi; un episodio legato all’Amazzonia – dove tutto ha avuto inizio – e alla figura misteriosa di un indio, uno stregone.

Una rivelazione talmente sconvolgente da non sembrare possibile: è la verità? O solo un furbo espediente della donna?

L’unica cosa certa è che niente e nessuno sarebbe riuscito a farle abbandonare il suo cioccolato.

Come nasce Concepts gusto

 

Semi di cacao è un racconto inserito nella raccolta Concepts gusto, edita da ARPAnet nel 2007.

Parole scartate come caramelle o assaporate come ciliegie, una dietro l’altra, con movimenti rilassati o animati da vibrante curiosità, alla ricerca di una dimensione narrativa stuzzicante, che parta dal gusto ed al gusto ritorni. È la dimensione più passionale dei cinque sensi quella che costituisce il motore creativo di Concepts gusto, raccolta di narrativa e di poesia liberamente ispirate dalla sfera dei sapori, di tutte quelle sensazioni legate al gusto, alla sua funzione di catalizzatore emotivo di memoria, di impulsi interiori e, senz’altro, della sfera del proibito e del noir. Il Gusto è la chiave che apre porte e finestre affacciate su interni di vita e rispolvera istantanee dai toni seppia, riportando alla luce ciò che siamo stati con inaspettata intensità, come se il tempo non avesse dimensione.

Narrativa e poesia liberamente ispirata da: la cipria chiara della nonna, il rito del pasto, i vassoi scintillanti di una mensa, i sapori perduti della cucina povera veneziana, le pietanze della nonna materna, un pomeriggio al mare dopo un pranzo a base di frutti di mare, il sapore della carne di cavallo, il cannolo siciliano, il succo di frutta all’albicocca e un Montepulciano d’Abruzzo, il sapore dolce dei fichi maturi, la torta con fragole e panna, lo zucchero filato, la crema di cioccolato alle nocciole, il caffè bevuto in compagnia, il sapore del sale che lascia in bocca l’acqua salata, il sapore del sangue.

Immagine che mostra più copie del libro Concepts gusto di Paola Merolli, come fossero scatole di cioccolatini da regalare

Concepts gusto

Per ordinare questo volume clicca qui sotto

Altri titoli di Narrativa